San Lazzaro week end: Come evadere senza fare la fila in autostrada in tre mosse

Marzo, prime giornate lunghe e soleggiate. Solitamente mi ritrovo sempre a chiedermi come ho fatto a superare l’inverno!?

La natura si sveglia e si aspetta il week end  per stare all’aria aperta, organizzare una  gita. Solitamente da San Lazzaro il casello dell’A14 chiama a grande voce e questo è il motivo per cui spesso si sogna una giornata facendo vasche a Milano Marittima o comunque passeggiando in riva al mare e invece si sbuffa in coda tra Imola e Ravenna….Come fare? Semplice. Rimaniamo a San Lazzaro e dintorni che a casa nostra di bellezze ne abbiamo tante!

  1. Prendete l’auto o la bici (se siete dei ciclisti provetti) e imboccate la via Croara (incrocia via Bellaria di fronte all’entrata del parcheggio dell’ARCI San Lazzaro)
  2. Percorrete la strada che sale puntando dritto alla collina, prima dolcemente poi più decisa. Seguite le curve che poco alla volta vi portano un po’ in vacanza, (almeno questo è l’effetto che fa a me) osservando il verde che poco alla volta sostituisce l’ambiente urbano, vi ritroverete nella famosa collina bolognese.
  3. Ad un certo punto alla vostra destra vedrete una distesa di giovani ulivi e non siete in Toscana eh…siete ancora a San Lazzaro ! Subito dopo la via Madonna dei Boschi, a questo punto vi consiglio di accostare e guardarvi indietro . Vi siete guadagnati una nuova prospettiva del nostro territorio, il privilegio di passare in poco meno di 10 minuti dalla città alla pace.

 

Croara ulivi

Se avete intenzione ad immergervi completamente nella natura, siete in prossimità dei confini del Parco dei gessi bolognesi e calanchi dell’Abbadessa (http://www.parks.it/parco.gessi.bolognesi/man.php), sul sito trovate il calendario con le escursioni  e le iniziative organizzate tra cui ad esempio la visita alla Grotta del Farneto, la Grotta della Spipola ma anche altre iniziative come una passeggiata tra gli ulivi secolari.

gessi bolognesi

Il nostro è un territorio unico non sottovalutiamolo! Dopo tanta pianura  è la porta verso l’Appennino e lasciamo che sia un casello autostradale solo per chi viaggia! Buona San Lazzaro a tutti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...