A giugno il cantiere del People Mover. La Rassegna della settimana

cropped-esperimento-blog1.jpg
di Stefano Rimondini

People Mover, Raccolta porta a porta, pista ciclabile a Castel de’ Britti ed altro nella nostra rassegna stampa.

16/4 – La cordata che avrebbe dovuto realizzare la “colata di Idice” avrebbe ora deciso di ricorrere in Tribunale, chiedendo danni per 25 milioni.. La cordata comprende Coop Costruzioni, Astrale, Palazzi, Industrie Laterizi Brunori, Dipierre Costruzioni, Granulati Bologna (c’era anche Cesi, che intanto è fallita). Il quotidiano “Il fatto quotidiano” dedica al Sindaco Conti un editoriale.

16/4 – Approvata in consiglio comunale da Partito Democratico e Sel la mozione  presentata dal M5S sulla raccolta rifiuti porta-porta. L’Assessore (PD) Marina Malpensa dichiara che “abbiamo obblighi europei di arrivare al 70% della raccolta. Attualmente siamo al 43 %”. Forza Italia si astiene dal voto. Il Forzista Samuele Barilla sostiene che “è un sistema che non funziona, è impensabile costringere i cittadini a tenere l’umido in casa per più giorni, soprattutto d’estate”

16/4 – UNA RETE DI CICLABILI COLLEGHERA’ IL CENTRO ALLE FRAZIONI. C’è un nuovo progetto dell’amministrazione comunale

per la realizzazione di una pista ciclabile che colleghi Ca’ de Mandorli a Castel de’Britti. Ad annunciarlo è stato il vicesindaco Claudia D’Eramo durante l’incontro di frazione ‘Fuori dal Comune’: un lavoro che per il primo intervento prevede una spesa di 120mila euro. La realizzazione di questo primo stralcio rappresenta una priorità importante per i cittadini di Castel de’ Britti e un servizio indispensabile per la comunità. Durante l’ incontro di frazione la Giunta ha fatto riferimento anche all’apertura di chioschi in alcuni parchi cittadini, grazie a un bando aperto a febbraio, e in particolare a quello di Castel de Britti che sarà situato tra Via degli Orti e la Via Idice.

17/4 – “CASE POPOLARI, NON VITALIZI “IL WELFARE DELLA GUALMINI”. La casa popolare non sarà più per sempre, ma un provvedimento temporaneo, per il maggior numero di persone, e non più un diritto inviolabile. D’ora in poi verrà favorito il turn over e ridotte le liste d’attesa. L’assessore regionale al Welfare Elisabetta Gualmini lo ha spiegato in un’intervista a Repubblica. ” Non si potrà più assegnare un alloggio ERP a chi risulti proprietario di un’altra casa nella stessa regione – precisa – e ne avranno diritto anche i rifugiati e i titolari di protezione umanitaria”. Le modifiche più importanti saranno i requisiti ISEE: la soglia di accesso sarà € 17.154 per nucleo. Li perde chi supera l’ISEE di ingresso di una soglia che andrà tra il 20% e il 60%. Uscirà il 5% dei nuclei, 2792 su un totale di 51.000. Non sarà abbandonato nessuno, saranno garantite a tutti misure di accompagnamento, si tratta di persone che possono trovare soluzioni nel libero mercato. Per le giovani coppie sotto i 36 anni che vogliono acquistare la loro prima casa, un bonus di 25.000 euro e diventano 30.000 per i terremotati. Il senso è quello di garantire una maggiore rotazione ed equità, nel rispetto della legalità a tutti i livelli

17/4 – Al via a giugno i cantieri per il People mover. Per il Passante, decisione da prendere in fretta. Raffaele Donini, assessore regionale ai Trasporti, avverte che, o si fa il Passante Nord, o addio ai soldi stanziati, un miliardo e trecento milioni di euro. “E’ giusto ascoltare i Comuni – spiega Donini- ma il Passante è già stato dichiarato strategico 4 volte negli ultimi 10 anni da tutta la filiera istituzionale. O si fa o si perdono i finanziamenti e si deve poi spiegare ai Cittadini che si deve ripartire da zero con la rivalutazione di tutte le progettazioni già accantonate. Sul People mover-aggiunge – la Regione ha confermato i finanziamenti. A giugno i cantieri. Attendo fiducioso”

Il people mover collegherà la stazione centrale e l'aeroporto Marconi
Il people mover collegherà la stazione centrale e l’aeroporto Marconi

17/4 – Colata d’Idice, il Comune rischia ricorsi per 50 milioni, se tutti i costruttori coinvolti dovessero ricorrere in Tribunale. In tal caso, se avessero ragione, il Comune rischierebbe il Commissariamento. Se ne parlerebbe comunque tra un paio d’anni, e tali ricorsi sarebbero, a detta di molti, un tentativo di raggiungere una mediazione, prima che arrivino le chiamate dei giudici.

17/4 – Per Rita Ghedini, Presidente Lega COOP, ex senatrice PD, i ricorsi al Tar del Lazio non sono una manovra politica , ma una questione tecnico-giuridica. Per molti costruttori, è una difesa dell’azienda. La Ghedini, che aveva appoggiato la Conti, in campagna elettorale, ha interrotto con lei ogni comunicazione, da quando è scoppiata la grana della Colata di Idice, e soprattutto da quando la vicenda ha preso una dimensione mediatica, con accenti critici al mondo cooperativo. “La Conti di nuovo in TV ? Non l’ho vista – ha dichiarato- ma siamo aperti al dialogo”.

19/4- OKAMORO inaugura la nuova Veste HONDA . Il presidente Honda Europe Yasushi Okamoto, Sergio Morbi e Alessandro Sicari hanno inaugurato il nuovo allestimento della HONDA nella concessionaria Morini alla Cicogna, con cinque nuovi modelli con motori ibridi e consumi bassissimi.. L’allestimento Gold è il massimo per quanto riguarda la nuova presentazione studiata dalla multinazionale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...