Captain Pizza Di Maio e i suscettibili pizzaioli

Trattandosi di una diatriba (ancorché ridicola nella sua piccolezza o meglio per come dal nulla i soliti benpensanti riescano a scatenare la classica tempesta in un bicchier d’acqua), tra sostenitori della pizza opposti a sacrileghi sostenitori di McDonald’s, mi è doverosa una precisazione.tempesta in un bicchier d'acqua

Sono nato a Napoli, da genitori napoletani e adoro la pizza. La mangerei molto più frequentemente di quanto non mi consenta la mia linea, ma già così raramente passa settimana senza assaggiarla.

Per quasi trent’anni ho sofferto, poiché in Emilia si spacciava per la mia amata pizza una sorta di abominevole galletta croccante che, se servita a Napoli avrebbe scatenato un moto popolare.

Negli ultimi anni per fortuna anche qui da noi si iniziano a sentire pizze come davvero vanno fatte, morbide con pomodoro fresco e più che altro con la pasta madre.

Sa facessi l’arbitro in un incontro di boxe tra una buona margherita e un cheeseburger sospenderei lo scontro subito per manifesta inferiorità, ma se c’è una cosa che non sopporto è la stupidità e qui ve n’è stata profusa in quantità.

Dunque i fatti.

In uno spot pubblicitario una famiglia si reca in una pizzeria e un solerte cameriere chiede al piccolo dell’apparente età di 8-10 anni:

“E tu che pizza vuoi?”

“Un Happy meal”  risponde il pargolo al costernato cameriere.

In un paese normale ci si sarebbe fatti una sonora risata e si sarebbe passato oltre; ma noi non siamo un paese normale.

Ecco dunque i miei ex concittadini, come sempre esperti martiri professionisti con a capo i pizzaioli, definire lo spot “blasfemo”; ora per chi come costoro non bazzica regolarmente la lingua italiana ricordo che blasfemo significa: chi offende con parole o atti ciò che per altri è divino o sacro; empio, sacrilego.

Le divinità egizie della pizza
Le divinità egizie della pizza

Scusate ma da quando la pizza è divenuta una divinità? E i sacerdoti sarebbero i pizzaioli? Naturalmente le pizzerie sono le chiese. Siamo certi di non aver sconfinato nel ridicolo? Il senso dell’umorismo lo si può usare solo contro gli altri e diviene deleterio se usato contro di noi?

L’associazione verace pizza napoletana (per favore ditemi che non fruisce di fondi pubblici) minaccia azioni legali; di grazia e per quale reato o illecito?

Ma chi davvero da i numeri è il movimento 5 stelle con il suo Di Maio, che ergendosi a paladino della pizza dichiara niente meno che “Il Movimento 5 Stelle presenterà esposto all’Agcom per oscurare quello spot vergognoso e diseducativo. Intanto chiediamo ad Expo di escludere McDonald’s da sponsor ufficiale. Expo non solo è stato un tangentificio, ma addirittura sarà un evento per danneggiare le nostre tradizioni enogastronomiche”

Pensate ai nessi logici per favore: McDonald’s fa uno spot sgradito ai piazzaioli e a  Captain Pizza di Maio, McDonald’s sponsorizza l’EXPO,  ergo la manifestazione danneggerà le nostre tradizioni enogastromiche.

Insomma per colpa di uno spot sono a rischio il Brunello e le puntarelle, il Passito d Pantelleria e la bottarga sarda.

Da non credere il pericolo che stiamo correndo!

Limitandoci ai fatti e lasciando perdere le manipolazioni da “agita popoli” sempre pronti a pescare nel torbido per il proprio tornaconto, vorrei ricordare qualche piccolo fatto:

  • nessuno oserebbe dire che le preparazione di McDonald’s siano sane e dietetiche, ma sappiamo tutti  che una pizza pesa mediamente circa 300 grammi e  100 grammi di pizza margherita forniscono 270 Kcal ovvero una pizza margherita ci apporta  813 kcal ?
  • in tutto il mondo occidentale è consentita una cosa che si chiama pubblicità comparativa e in teoria lo sarebbe anche in Italia, solo che nessuno la usa forse temendone gli esiti. Coca Cola e Pepsi da anni di affrontano così e nessuno si è mai messo a gridare allo scandalo.  Ma se nella pubblicità comparativa si possono confrontare due prodotti specifici, ad esempio due marche di detersivi, perché non si potrebbe confrontare due prodotti generici?

    Pubblicità comparativa Coca Cola vs Pepsi
    Pubblicità comparativa Coca Cola vs Pepsi
  • se provate a chiedere a tutti i bambini e ragazzini che conoscete se preferiscono andare in pizzeria o dal Mac credo che ciascuno di noi sappia in quale direzione propenderebbero le preferenze; naturalmente dal vostro test escludete i figli di pizzaioli perché falserebbero il campione.
  •  e ancora signori pizzaioli perché invece di ancorarvi nel vostro protezionismo patetico, non ci spiegate dati e fatti alla mano delle sostanze cancerogene depositate sulle pizze che mangiamo dalla scarsa igiene dei vostri forni, o perché vendete a mediamente 10 euro un piatto che dovrebbe essere economico.

In conclusione possiamo dare  ai nostri irascibili e malmostosi pizzaioli e al loro impavido capitano una notizia: questa cosa che tanto li ha irritati si pratica dappertutto e si chiama concorrenza.

Vai a tutti i precedenti articoli della categoria

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...