Stasera e domani, le stelle cadenti di Natale !

cadenti imagesA0IRAU11di Stefano Rimondini

La notte di Santa Lucia, la cosiddetta “notte più lunga che ci sia”, il cielo sarà illuminato ad EST dalle Geminidi, le stelle cadenti di dicembre. Nella maggior parte dei casi a brillare nel cielo sono i detriti lasciati dal passaggio delle comete che si infiammano a contatto con l’atmosfera. I detriti responsabili delle stelle cadenti di dicembre sono quelli di un asteroide, 3200 Phaethon (Fetonte, in italiano, quello che guidò il carro del Sole, e precipitò alle foci del Po, secondo la mitologia greca). Quest’anno il picco di massima attività è atteso intorno al 13 e 14 dicembre (ma fino al 17 le opportunità restano buone) e lo spettacolo potrebbe essere memorabile. Infatti l’assenza o quasi della Luna in concomitanza con il picco (siamo appena entrati nella fase di Luna nuova) dovrebbe rendere le osservazioni più facili. Condizioni meteo e inquinamento luminoso permettendo, ovviamente.

stelle imagesLe Geminidi sembrano originarsi dalla costellazione dei Gemelli (e da qui il loro nome). Come trovare i Gemelli in cielo ? A sud-est, a metà del cielo (45° circa), si vede la costellazione di Orione, grandissima, con le sue tre grandi stelle a distanza regolare, che ne fanno la cintura. Siamo a livello dell’equatore celeste, con la via Lattea ben evidente, che è il piano della Galassia, un po’ come gli anelli per Saturno. Nel cielo scorre obliqua perchè la Terra è inclinata rispetto al piano della Galassia di cui facciamo parte, e anche noi, vediamo inclinato.sirio imagesBAL3R1OX Orione ha in basso Sirio, la stella più splendente del cielo invernale, facilissima da individuare (Orione era un cacciatore, e Sirio uno dei suoi cani). Perpendicolari alle tre stelle della cintura, abbiamo una grande stella in alto e una in basso, quasi a delineare un fuso. Andando verso EST, quindi a sinistra del fuso, ancora un po’ più in alto nel cielo, si vedono due stelle di prima grandezza, Castore e Polluce, i Gemelli del mito, protettori anticamente della Medicina.

imagesLe previsioni della Nasa per l’evento parlano anche di 120 meteore l’ora in prossimità del picco di attività. Questo fa delle Geminidi uno dei migliori sciami meteorici di tutto l’anno. Considerando che le tre stelle della cintura di Orione sono dette “dei tre Magi”, uniti allo sciame di  comete, è l’annuncio e l’augurio del cielo per il Natale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...