HO VOLATO !

di Stefano Rimondini

tower downloadHo volato! Ho sempre sognato di farlo… L’ho fatto !!!

Come in un quadro di Chagall, o di Folon.tow IMG_2615 Ho volato sui tetti di Bologna, nel Medioevo, tra una torre e l’altra, atterrandovi sopra, e rischiando pure di cadere, con la realtà virtuale de “La Macchina del Tempo”, a Palazzo Pepoli, nel Museo della Storia di Bologna. Ho provato in anteprima questa fantastica emozione, volare sulla Bologna del tempo che fu, e camminare nelle sue strade,  ora rigorosamente ricostruite nei minimi particolari in 3D, utilizzando le tecnologie informatiche più innovative HTC VIVE.

towe IMG_2575

La Macchina del Tempo di TOWERandPOWER è un progetto nato nel 2012, ed ha ricostruito una mappa 3D del centro storico di Bologna del XIII° secolo, quella che vide e dove camminò Dante, quando scrisse della Garisenda e del gigante Anteo.towe IMG_2618 La ricostruzione copre un’area di due chilometri quadrati, 1000 edifici, 88 torri, tra Piazza Santo Stefano e le Due towe IMG_2621Torri e dintorni. Il rigore ed il realismo della ricostruzione degli edifici sono estremi, come pure i costumi delle persone presenti, oltre 100, e il loro ruolo nella Città Medioevale. Sul banco del pescivendolo si possono ben riconoscere i diversi pesci, a cui veniva tagliata la testa a sera, per mostrare che non era più “fresco di giornata”. Può sembrare un gioco, ma è qualcosa di molto di più, è la divulgazione della Storia, rendendola più emozionale, anche se rigorosa e nel rispetto dei dati e delle informazioni che abbiamo disponibili di quel tempo. Grande attenzione è stata data alla resa estetica e alla colorazione degli oggetti, creando una realtà “sporca” e vissuta.towe IMG_2622 Muri “sporchi” e vissuti dunque anche nei vicoli, con topi che sguazzano ai bordi delle chiaviche a cielo aperto, da dove sembra effluire l’oleazzo o attorno agli “scarichi a terra”delle latrine sospese. Non c’erano le fogne, nella Bologna Medioevale di Dante.

tower 5 downloadRuolo importante nel progetto, l’hanno avuto il prof. Rolando Dondarini e Carlo De Angelis, architetto e storico dell’Arte, attuale Responsabile Scientifico, e Luca Marchetti, dello Studio Evil di Bologna, oltre ad altri sette collaboratori, che da soli hanno realizzato il 99% dell’opera.

Come ha sottolineato Fabio Roversi Monaco,tower 2 download Presidente Genius Bononiae : “Oggi la parola scritta sta cedendo il passo ad altri strumenti che schiudono all’uomo orizzonti di smisurata potenza. A questo speciale Museo è affidato il compito di narrare un grande passato che è necessario diffondere perché sia trasmesso a coloro che verranno.”

L’esperienza sarà possibile a tutti dall’8 aprile e fino al 7 gennaio 2018, al Museo della Città di Bologna, a Palazzo Pepoli, in via Castiglione 8. Per il mese di aprile verrà applicata una tariffa ridotta del 30%. Potranno accedere all’esperienza solo i ragazzi di oltre 11 anni.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...