Legalizzazione delle droghe leggere

 

Per capire meglio questa iniziativa invito alla lettura  dell’articolo Debate al Liceo Copernico dove illustro  in cosa consiste e come si svolge un dibattito.

Oggi pubblichiamo l’intervento dei debaters Rebecca Agazzi , Alessia Mastrototaro, Giorgia Calandrino.

rasta-weed-background-wallpaper-3.jpg

Abbiamo discusso sulla legalizzazione delle droghe leggere, un argomento che solitamente suscita molto scalpore, con alcuni nostri compagni di scuola e sono emerse diverse opinioni. Proviamo ad analizzarne qualcuna.

Per esempio per quale motivo legalizzare le droghe leggere è assolutamente sbagliato?

La marijuana e l’hashish sono considerate droghe leggere, ma cosa sono precisamente? Le droghe leggere, infatti, sono sostanze stupefacenti che non provocano dipendenza nel senso medico del termine ma hanno comunque degli effetti sull’organismo e.  per questo motivo. devono essere utilizzate e legalizzate!

Innanzitutto, le droghe leggere sono consumate soprattutto dagli adolescenti, i quali, per far parte di un gruppo o per affrontare paura e timidezza si spingono sempre più verso un circolo vizioso, portandosi a diventare in poco tempo sempre più dipendenti da queste sostanze. Noi pensiamo che le droghe non devono essere assolutamente il mezzo per superare  i problemi sociali e caratteriali  degli adolescenti.

Ma le droghe leggere esistono davvero?

Potrebbe sembrare una domanda priva di senso, ma molti medici sostengono che no, le droghe leggere non esistono.

Questo perché anche la cannabis, consumata nel tempo, provoca problemi irreversibili: come l’alterazione delle percezioni cognitive, l’alterazione della memoria ed è anche una delle maggiori cause d’incidenti stradali.

Inoltre la cannabis, come le altre droghe ovviamente, viene modificata con varie sostanze chimiche: dagli anni 70 il suo principio attivo è passato dal 5 al 55%.

Infine abbiamo letto alcuni articoli che ripotano casi di reati più o meno gravi  negli stati europei in cui le droghe leggere sono legali.

La Svezia, per esempio, detiene il primato per i reati commessi sotto effetto di stupefacenti: il 90% degli individui che faceva già da prima uso di droghe, dopo che la legge fu approvata, hanno iniziato a farne un uso molto più ampio e prolungato proprio perché questi tipi di sostanze sono così facili da reperire che basta farsele prescrivere dal medico.

Infine molti credono che la legalizzazione di queste sostanze possa mettere fine alla guerra alla droga che va avanti da anni, ma essendo uno stupefacente abbastanza economico le organizzazioni mafiosi e criminali continuerebbero a spacciarla.

Questi motivi sono abbastanza validi per farvi dubitare almeno un momento sulla necessità di impedire la legalizzazione delle droghe leggere o credete sia opportuno legalizzare sostanze che alla lunga deteriorano la mente e le percezioni sensoriali?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...