Omosessualità e adozione

Per capire meglio questa iniziativa invito alla lettura  dell’articolo Debate al Liceo Copernico dove illustro  in cosa consiste e come si svolge un dibattito.

Oggi pubblichiamo l’intervento della debater Rebecca Agazzi (3M).

Schermata 2017-03-09 alle 18.47.18

Nel mondo, sempre più paesi hanno deciso di permettere alle coppie omosessuali di adottare bambini; la prima nazione europea ad aver concesso il matrimonio e successivamente l’adozione è stata l’Olanda, paesi invece come la Polonia e la Lettonia non permettono nemmeno le unioni civili.

L’Italia è divisa in due: permettere o no di far adottare un bambino ad una coppia dello stesso sesso?

L’associazione psicologi italiani sostiene che per crescere correttamente un figlio non sia necessaria la figura di un padre e di una madre proprio perché il benessere del gruppo familiare che si ripercuote poi sul bambino non è legato ai membri che ne fanno parte, la cosa importante è invece educare il proprio figlio in un ambiente sereno e tranquillo. La ricerca psicologica ha inoltre dimostrato che il benessere dei bambini deriva dalla qualità dell’ambiente che li circonda, in poche parole il genere e il sesso dei genitori non influisce sulla crescita di un figlio.

Schierato dall’altro lato è Jean-Pier Delaume-Myard, uno sceneggiatore e documentarista omosessuale, che, durante la manifestazione “Family Day” del 2016, ha ribadito il suo pensiero: «Il Family Day è una grande mobilitazione intorno alla famiglia “padre-madre-figli” come riferimento fondante della società. Il bambino ha bisogno di un padre e di una madre per sbocciare. C’ è una vera differenza tra avere due “papà” o due “mamme” e avere due genitori eterosessuali. La vera parità trova la sua unica sorgente nella coppia parentale. È così, è incontestabile e, pretendere di cancellarla è negare la realtà». Jean-Pier ha più volte contestato le unioni civili e le adozioni da parte delle coppie dello stesso sesso, basandosi sullo studio scientifico di Mark Regnerus condotto nel 2012: Regnerus sostiene che i bambini vengono cresciuti meglio da un padre e da una madre, infatti definisce le coppie omosessuali “instabili”, il bambino potrebbe avere conseguenze negative in futuro come l’insuccesso scolastico, la non  integrazione professionale futura o l’instabilità affettiva, ma anche di condizioni socio-economiche più sfavorevoli rispetto a quelle dei bambini cresciuti da coppie eterosessuali. Al contrario però, persone come Vittorio Feltri hanno sostenuto pienamente le unioni e le adozioni omosessuali, dichiarando che è importante adeguarsi ai tempi e al pensiero corrente, accettando tutte le diversità che il mondo può offrire, in fondo, a prescindere dalle nostre inclinazioni sessuali siamo tutti umani e tutti abbiamo diritto di crearci una famiglia, di sposarci e di crescere i nostri figli. Infine, contro ai matrimoni e alle adozioni è anche Il presidente della Società italiana di pediatria, Giovanni Corsello; sostiene infatti che vivere in una famiglia senza una figura materna o paterna potrebbe danneggiare irreversibilmente i figli.

Concludo dicendo che a mio parere, una famiglia viene creata là dove vi è amore, serenità e felicità, questi sentimenti devono essere alla base della crescita di un bambino, poco importa il genere o l’orientamento sessuale dei genitori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...