PILLOLE DI COMUNICAZIONE PER GENITORI

[…Il piccolo principe si trovava nella regione degli asteroidi…. Il primo asteroide era abitato da un re… Era un monarca assoluto. Ma siccome era molto buono, dava ordini ragionevoli…

“Se ordinassi a un generale di volare da un fiore all’altro come una farfalla, o di scrivere una tragedia, o di trasformarsi in un uccello marino; e se il generale non eseguisse l’ordine ricevuto, chi avrebbe torto, lui o io?”

“L’avreste voi”, disse con fermezza il piccolo principe.

“Esatto. Bisogna esigere da ciascuno quello che ciascuno può dare…”]

Antoine de Saint-Exupéry “Il Piccolo Principe”

Spesso quando comunichiamo con i figli, in modo particolare nell’età dell’adolescenza, il nostro agire non viene compreso e la risposta comportamentale dei ragazzi si trasforma in sfida.

Sfida verso quello che viene inteso come un’imposizione dall’alto, come una “sgridata” sterile. Ecco il significato del brano riportato… Soprattutto quando si comunica con i figli, o comunque con qualcuno inferiore a livello gerarchico, è importante che il nostro messaggio venga recepito nell’ottica del “ti voglio migliore perché sono sicuro che ce la puoi fare” e non come un’imposizione svalutante, della quale non venga compreso appieno il significato. La nostra richiesta deve apparire “ragionevole”…

Di queste ed altre “pillole di comunicazione” tratteremo negli incontri dedicati alla “comunicazione efficace”… Vi aspettiamo! 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...